WuBook

Venere migra a Expedia

Cari,

vi annunciamo ufficialmente (facendo riferimento alle direttive di Expedia) che il sistema Venere verra’ migrato a quello Expedia a partira da Ottobre/Novembre.

Da notare che dal primo ottobre, le richieste di connettivita’ a Venere verranno impedite totalmente, in vista della migrazione imminente.

Siamo sicuri riceverete qualsiasi tipo di informazione dallo staff di Expedia, ma vogliamo comuque fare un piccolo riassunto per descrivere cosa succedera’:

  • Gli utenti Venere non utilizzeranno piu’ la extranet di Venere. Useranno invece quella di Expedia. Il portale di prenotazione online Venere.com prelevera’ i dati direttamente dal sistema Expedia
  • Gli utenti del channel manager WooDoo che connettono Venere dovranno fare la stessa cosa: il canale Venere verra’ rimosso e verra’ aggiunta la connettivita’ a Expedia, riflettendo esattamente il punto precedente.

Dal punto di vista operativo, come da tradizione, realizzeremo un sistema che faciliti massimamente la migrazione. Se il vostro intervento sara’ necessario, lo sara’ per eseguire il minimo indispensabile.

Da un punto di vista commerciale, nessun utente WooDoo avra’ perdite economiche: il periodo di attivazione del canale Venere verra’ aggiunto al canale Expedia.

Questo e’ un primo resoconto. Torneremo presto sui vostri schermi per fornire il vademecum della migrazione, come gia’ successo con booking.com.

A presto per nuovi aggiornamenti sulla questione!

10 Responses

  1. Ciao a tutti,
    a parer mio questa migrazione è l’ennesima prepotenza ai danni degli albergatori.
    Il nuovo programma prevede:
    – Opzione prepagato o pagamento in hotel per i clienti Expedia (e con questo sperano di competere con Booking)
    – Unione dei clienti Venere ed Expedia in un unico contratto che prevede una commissione del 22%. Considerate che Venere aveva una commissione del 15%, Expedia del 25%, quindi avrebbero dovuto almeno calare al 20%
    – Allotment obbligatorio di 5 camere (!!!)
    – Obbligo di scontare almeno del 10% le tariffe opache package (volo+hotel o noleggio+hotel) (!!!)

    I clienti Venere che non accettano, saranno buttati fuori.
    I clienti Expedia che non accettano, non potranno beneficiare della nuova funzione “paga in hotel”.

  2. Sono della stessa tua idea; bisognerebbe che i “peones” albergatori reagissero,
    Tutti gli alberghi di una città dovrebbero disdire il contratto, ma tutti…… ma questa è purtroppo solo fantascienza.

  3. Mi aggiungo al commento di Massimo e di Gabriele.
    Inoltre vi informo che solo pochi giorni fa ho avuto un incontro con il commerciale booking.com della zona.
    Un ragazzo che veniva probabilmente da Venezia a visitare sulla nostra zona del lago di garda il suo pacchetto clienti.
    In estrema sintesi:
    Come fosse un benefattore mi propone un 15% e a cambio almeno 2 (inizialmente erano 5) camere durante tutta la stagione estiva.
    Ho rifiutato per i motivi che Massimo, Gabriele e molti altri albergatori sanno bene…

  4. Ciao Massimo,
    in effetti dovremmo fare una class action, perchè già pretendere il 25% di commissione ed avere la parity rate è ingombrante, ma venire poi a sindacare a casa tua l’allotment e il 10% obbligatorio di sconto perchè così loro possono battere la concorrenza sulle tariffe opache, è una vergogna.
    L’Italia è in crisi, i prezzi sono sempre più al ribasso e il 10% su delle tariffe risicate già di 1/4 dalle loro commissioni, vuol dire tanto

  5. Giovanni hai fatto bene a rifiutare! Anche perchè con il 15% di commissione ti fischiano in fondo alla lista e per risalire devi aumentare la commission override.
    Risultato: hanno 2 camere in allotment e ti obbligano a rimettere le commissioni che avevi prima

  6. Scusate ma invece di lamentarvi, perchè non venite via da venere, expedia e hotels???
    Capisco che comunque è un buon mercato, ma potreste comunque ammortizzarlo con Booking.
    Tengo a precisare che anche booking fa schifo alla pari di expedia, ma almeno, se fossi tutti coesi a far pendere l’ago della bilancia da una parte anzichè l’altra, forse expedia rivedrebbe le sue politiche e a quel punto si passerebbe ad una battaglia mirata verso booking…
    Io ho mandato a cag…re expedia, venere ed Hotels da più di un anno e sono felicissimo. Lavoro con booking perchè al momento non esistono alternative valide. Se tutti facessimo così, aumenteremmo la concorrenza fra loro….

  7. Io dico solo sempre e comunque , 10% +iva di commissione ai portali mediocri , 15 % massimo iva inclusa ai top sellers. tutti gli altri sono troppo cari.

    cordiali saluti

  8. Dico anche che se Venere prova a cambiarmi le condizioni per stare su expedia ci salutiamo cordialmente

  9. Ho provato ad alzare la commissione a Booking al 18 % per vedere se il mio ranking migliorava e non lo è stato.
    Bisogna avere il Pollicione per essere più visibili.
    Comunque io Expedia l’ho lasciato tempo fa e accetto Venere che a noi fa già il 18 %.
    Se come avete predetto cambieranno le carte in tavola, lascio.
    E senza rimpianti !!

  10. Buonasera, Premetto che
    l’acquisizione di Venere.com costituisce per Expedia un’occasione importante per consolidare la propria presenza anche in Europa,ed era l’unico mezzo per poterlo farlo,fin qua nulla di grave ma espandere la politica (direi la prepotenza) di vendita a questo portale per me è stato un delitto ,mi auguro che mai e poi mai faccia la stessa cosa anche Booking.com. E’ chiarissimo che a rimetterci sono sempre gli albergatori che unificando le commissioni ci rimettiamo un 4% in più (differenza tra l’aumento delle vecchie commissioni di venere e la diminuzione delle vecchie commissioni Expedia)ma non solo oltre all’obbligo allotments che bisognerebbe sempre mantenere per il numero di camere richieste.In effetti direi di abbandonare in massa i suddetti portali ma purtroppo noi italiani siamo poco “coesi” nelle rivoluzioni in generale,quindi anche gli americani ne approfittano…

Lascia un commento

Back to Top