Vacation Rentals e Covid19: qualche dato da Airbnb

Quella del 2020 è sicuramente un’annata particolare per il settore alberghiero e ricettivo in generale.
L’attenzione costante alla curva epidemiologica e le nuove regole atte a mantenere il distanziamento sociale hanno finito inevitabilmente per influenzare le scelte dei viaggiatori per quello che concerne destinazioni e tipologia di struttura.

Qualche dato interessante ce lo offre Airbnb, piattaforma leader del segmento Vacation Rental.
L’orientamento dei viaggiatori si è spostato verso i soggiorni lunghi, spesso verso destinazioni non eccessivamente distanti dalla propria città: in Italia, infatti, il 66% delle ricerche è rivolto a soggiorni di oltre una settimana (l’anno scorso era il 32%), mentre le ricerche per il classico weekend “mordi e fuggi” sono crollate drasticamente (riduzione del 70% rispetto allo scorso anno).

Anche la tipologia di alloggio prenotato risente dell’eco della pandemia: sono infatti richiestissime le case indipendenti (62%) rispetto agli
appartamenti (solo il 7%). La soluzione indipendente, infatti, garantisce un maggiore livello di sicurezza in termini di distanziamento sociale
ma anche di comfort (boom di ricerche di ville con giardino e piscina!).
Appare dunque evidente come sia sempre più spesso la casa giusta a determinare la scelta della meta delle vacanze e non viceversa.

In particolar modo la combinazione di villa indipendente con piscina/spazio esterno e Wi-Fi è perfetta per accontentare le esigenze di famiglie con bambini.
Gli adulti possono infatti, grazie alle nuove possibilità offerte dalle politiche di Smart Working, lavorare da remoto direttamente dal luogo di
villeggiatura, lasciando liberi i bambini di giocare in tutta sicurezza in giardino o in piscina.
Un ultimo, ma non meno importante, motivo per il quale viene preferita una casa indipendente con giardino è la possibilità (ricerche su alloggi
pet-friendly quadruplicate rispetto allo scorso anno) di portare con sé il proprio animale domestico.

I dati si riferiscono alle ricerche sulla piattaforma Airbnb effettuati dagli italiani nel periodo compreso tra il 01/04/2020 e il 14/05/2020, confrontate
con lo stesso periodo dell’anno precedente.

Un consiglio da Airbnb

Per quelli di voi che utilizzano questo canale, Airbnb ci ha trasmesso un consiglio cruciale al fine di massimizzare prenotazioni e revenue dei vostri annunci, alla luce delle nuove esigenze di viaggio.

E’ importante impostare Promozioni / Sconti sulla durata del soggiorno (settimanali e mensili) sui vostri annunci.

Oltre a soddisfare una domanda dei viaggiatori in evoluzione, gli sconti basati sulla durata del soggiorno possono incoraggiare i viaggiatori a prenotare soggiorni più lunghi. Questa estenderà anche la durata media dei soggiorni delle vostre prenotazioni. 

Allo stesso modo è importante 

  • assicurarsi di non avere un valore di Soggiorno Massimo impostato.
  • aggiornare i servizi che offri in modo che sia chiaro per gli ospiti se il tuo alloggio offre servizi come il wifi veloce, uno spazio di lavoro confortevole e/o è adatto ai bambini

Come creare una Promo Settimanale su Airbnb

  1. Vai su Annunci e seleziona gli annunci 
  2. Clicca su Modifica Selezione
  3. Clicca su Sconti basato sulla lunghezza del soggiorno
  4. Inserisci il tuo sconto sui soggiorni settimanali (per esempio 10%) o mensili (20%), quindi clicca su Salva

Come creare una Promo settimanale Airbnb su ZAK

In primis occorre accedere al canale Airbnb direttamente dentro ZAK e poi selezionare il sotto-menù Regole Stagionali.

Per creare una nuova regola, occorre cliccare sul bottone verde Aggiungi una nuova Regola alla sezione Regole Esistenti. Potrai così attribuirle un nome e un colore e settare i parametri sottostanti, cioè i prezzi e le restrizioni sulla disponibilità. Nella sezione Prezzi puoi scegliere quale tipo di offerta vuoi creare tra le 4 tipologie proposte.


A noi, in questo caso, interessa Sconti LOS (Legati alla lunghezza del soggiorno) ovvero un’offerta valida solo per chi soggiorna minimo definito
di giorni. Per esempio, un’offerta che sconti del 20% per chi soggiorna almeno 7 notti. In questo menù occorre quindi indicare lo
sconto e il soggiorno minimo richiesto affinché l’offerta venga applicata:

A questo punto, puoi passare alla sezione sottostante, Restrizioni sulla disponibilità. Qui, se vuoi, puoi impostare
delle restrizioni per la tua offerta: un soggiorno minimo/massimo e i giorni in cui non vuoi che si faccia il check-in/out.
NB: Il settaggio di queste restrizioni non è obbligatorio.

A questo punto, la nuova offerta che hai creato comparirà tra le Regole Esistenti.
Per associare la regola solo a determinati annunci (o a tutti) e per impostarne i periodi di validità, puoi agire alla sezione sottostante, Periodi delle Regole:

In basso rispetto a questo menù troverete poi il riepilogo generale delle regole create e degli annunci associati ad esse.

Per ogni domanda o chiarimento su questo argomento o su come impostare delle regole settimanali per il canale di Airbnb, non esitate a
scrivere al nostro supporto tramite l’extranet di WuBook.

Un saluto e buon lavoro da WuBook.

Lascia un commento

Back to Top