Turismo sostenibile: il 73% dei viaggiatori preferisce un alloggio eco-sostenibile ad uno tradizionale

Cari e care Wubookers, 
il 2021 sarà l’anno del turismo sostenibile? Se nel precedente articolo vi avevamo raccontato quali sono le nuove esigenze di viaggio delle persone secondo Airbnb, questa volta vogliamo parlarvi di un nuovo trend: quello del turismo green o turismo responsabile. 
Come sfruttarlo per attirare nuovi viaggiatori e viaggiatrici sempre più sensibili alla tematiche ecosostenibili? Abbiamo pensato di darvi 3 idee da mettere subito in pratica. Procediamo con ordine. 

Turismo sostenibile definizione semplice 

Che cos’è il turismo sostenibile? È quel turismo che tiene conto dell’impatto ambientale, economico e sociale del viaggio, guardando sia alle esigenze della clientela che a quelle delle comunità ospitanti e del territorio. Abbracciando questa “filosofia”, la vacanza si trasforma in un viaggio eco-sostenibile, in cui seguire semplici accorgimenti, come prestare attenzione ai mezzi con cui spostarsi, a cosa mangiare, a dove dormire, alle strutture in cui alloggiare e alle attività da svolgere.

Il trend del turismo sostenibile: ecco cosa ci dice Booking.com

Già nel 2019 i dati del Sustainable Travel Report Booking.com mostravano la crescita del settore dell’eco-travel nel mondo. Un trend che anche nell’ultima ricerca organizzata dalla Ota nel 2020 si va rafforzando. 
Che cosa mostra questo studio di Booking sul turismo sostenibile fatto nel 2020?
Le risposte delle persone intervistate si sviluppano su 3 filoni principali:

  • la scelta di un soggiorno sostenibile: il 73% degli utenti desidera alloggiare in una struttura ricettiva eco-sostenibile. È il quarto anno che questo dato è in crescita, essendo passato dal 62% del 2016 all’attuale oltre 70%; 
  • la ricerca di esperienze local: il 55% delle persone intervistate vorrebbe che i soldi spesi nelle meta scelta andassero a favore delle comunità locali e circa i tre quarti (72%) vorrebbe vivere esperienze autentiche che rappresentino la cultura locale;
  • la ricerca di opzioni per una vacanza plastic-free: più della metà (53%) dei viaggiatori e viaggiatrici globali sono disposti a ridurre la produzione di rifiuti e a riciclare la plastica mentre viaggiano. 

    Come possiamo rispondere a questi bisogni? Vi proponiamo 3 idee per far vivere alla clientela della vostra struttura vacanze ecologiche. 

3 idee per attirare viaggiatori e viaggiatrici green 

Basta poco per iniziare a essere una struttura ricettiva eco-sostenibile.

  1. Proporre alla propria clientela esperienze local. 
    Fare rete è sempre una buona idea! Se siete iscritti/e ad Airbnb potete prendere contatti con chi nel vostro territorio propone esperienze locali. Ma non solo. Questa situazione può anche essere un’opportunità per aumentare i vostri guadagni con l’up-selling. Mettetevi in contatto con guide locali riconosciute e create pacchetti ad hoc.  
  2. Stipulare convenzioni con strutture di bike sharing
    Sempre secondo i dati dello studio pubblicato da Booking oltre la metà dei viaggiatori (52%) dice di aver modificato le proprie abitudini a favore di una maggiore sostenibilità, per esempio camminando o andando in bici. Perché allora non proporre alla propria clientela mezzi green per spostarsi alla scoperta di un territorio come la bici o l’e-bike elettrica?
  3. Comunicare le proprie scelte eco-friendly.
    Il 62% di chi viaggia dichiara che si sentirebbe meglio se potesse soggiornare in alloggi eco-friendly. Tuttavia, quando si tratta di individuare una struttura sostenibile, circa i tre quarti (72%) dichiara di non essere al corrente dell’esistenza di ecolabel (ovvero marchi che identificano servizi a basso impatto ambientale) per le strutture ricettive. 

Per questo diventa importante far conoscere le proprie scelte green. Metterlo in evidenza sul sito, sulle OTA, sui canali social, nella SERP di Google. Se la vostra struttura ricettiva ha un blog, dedicate più articoli a questo argomento.  Ora che avete capito l’importanza di investire nel turismo sostenibile, ottimizzate le vostre energie e affidatevi ad un Booking Engine che renda semplice ai vostri futuri clienti prenotare la vostra struttura. 

Fate una prova gratuita con WuBook e vi consiglieremo la soluzione più adatta alla vostra struttura.

Lascia un commento

Back to Top