Nuovo piano commissioni di Airbnb dal 7 dicembre 2020 – Come funziona e cosa fare

Carissimi WuBookers,

qualche mese fa vi avevamo aggiornato sui diversi piani di commissione messi a disposizione da Airbnb.
In QUESTO articolo, vi avevamo parlato della “Host only Fee” detta anche tariffa semplificata: questo piano commissioni prevede che il vostro ospite non paghi alcun “costo del servizio” ma che l’intera commissione (generalmente il 15%) sia a carico dell’Host.

Airbnb ha appena annunciato che dal 7 dicembre 2020 migrerà tutti i suoi Host (tranne che per USA, Canada, Messico, Argentina e altri paesi del continente americano) al piano commissioni semplificato, ovvero l’Host only Fee. Il piano semplificato è una struttura tariffaria che può offrire maggiore controllo sui prezzi e dovrebbe attirare più viaggiatori eliminando i costi del servizio per l’ospite.
Ciò significa che Airbnb dedurrà i costi del servizio, pari al 15%, dal compenso totale e non addebiterà nulla agli ospiti, i quali pagheranno la cifra da te impostata sul Channel Manager per Airbnb.
Il piano con commissione condivisa non sarà più disponibile per i tuoi annunci. Questa modifica sarà applicata a tutte le prenotazioni effettuate a partire dal 7 dicembre, non a quelle già esistenti.

Di contro però, Airbnb ha diffuso alcuni dati significativi che indicano un aumento delle prenotazioni intorno al 17% e dovuto al fatto che l’ospite si trova a non visualizzare più e, ovviamente, a
non dover pagare il “costo del servizio”.

Cosa ti consigliamo di fare

Controlla e sistema i tuoi prezzi: poiché la commissione che verrà detratta dal tuo compenso sarà più elevata, sarà importante modificare i prezzi tramite il Channel Manager, in modo che i guadagni non cambino. Prima di modificare i prezzi, però, va ricordato che è importante rimanere competitivi. Airbnb ha riscontrato che gli Host che sono passati al prezzo semplificato e hanno mantenuto prezzi competitivi hanno ricevuto in media il 17% di prenotazioni in più*.

Aggiungi la tua partita IVA. Per prepararti a questa modifica, per favore controlla di aver aggiunto i tuoi dati sull’IVA all’interno dell’extranet di Airbnb, per assicurarti che non venga trattenuta l’IVA sui tuoi costi di Host su Airbnb.

*Aumento medio osservato nelle prenotazioni che gli Host hanno ricevuto in seguito all’utilizzo del prezzo semplificato in Europa tra novembre 2019 e febbraio 2020. I risultati effettivi possono variare a seconda dell’Host.


Un Host può passare ai prezzi semplificati prima del 7 dicembre 2020?

Si è possibile fare il passaggio già ora, in modo tale da rendere la transizione più agevole e aggiornare i tuoi prezzi in anticipo. Per passare subito al prezzo semplificato, clicca qui.

WuBook è un fornitore di servizi in cloud per la gestione delle prenotazioni ed è estraneo a queste politiche che sono decise dal portale Airbnb.
Come consiglio generale, al fine di mantenere la situazione invariata e non subire alcun “contraccolpo” suggeriamo di andare ad agire sul piano tariffario che al momento
state utilizzando per Airbnb (sia su WooDoo, sia su ZAK). Se state applicando una derivazione rispetto ad un prezzo standard, sarà necessario solamente ritoccare verso alto la percentuale di incremento per alzare
la tariffa di un particolare appartamento o camera.
Se invece avete un piano tariffario completamente indipendente, dovrete agire manualmente andando ad aumentare i prezzi in modo che il risultato finale corrisponda allo stesso importo
totale pagato in precedenza dal vostro ospite (quindi comprensivo del costo del servizio).

Restiamo a disposizione come sempre per assistervi e per rispondere alle vostre domande.

Grazie e buon lavoro con WuBook

Lascia un commento

Back to Top