Nasce tpost

“Non temere di crescere lentamente, temi solo di rimanere fermo”.

Per quanto antico, questo proverbio cinese è ancora tremendamente attuale, specialmente in un momento economico come quello che stiamo vivendo.E se rimanere fermi è il rischio più grande, in un mercato che cambia in continuazione, il primo antidoto per studiare nuove soluzioni è l’informazione, la conoscenza dei fatti, delle tendenze, dei gusti e dei protagonisti.

tpostheaderEcco perché, oltre ai servizi tecnologici allo stato dell’arte, Wubook ha deciso di investire in un progetto di comunicazione che aiuti i professionisti dell’ospitalità a farsi un’idea più precisa di cosa succede nel mondo del turismo, anticipando le tendenze, indicando vizi e virtù di un mercato camaleontico e sempre più complesso.

L’idea si è materializzata in una nuova testata giornalistica che si chiama tpost-tourism post, sintetica come un post ma raffinata come un vero e proprio giornale.Una fonte da consultare quotidianamente per trovare spunti, indicazioni, statistiche.

Ma anche per raccontare, leggere e confrontarsi con i professionisti del settore, per dare una direzione al movimento culturale che ogni giorno s’impegna nel delicato business dell’accoglienza.

tpost non ha la pretesa di diventare una specie di bibbia digitale, semplicemente, vuole dare informazioni di qualità, verificate e da fonti autorevoli, che siano soprattutto utili, ma anche, perché no, divertenti.

Vi aspettiamo con le migliori intenzioni, sperando di raccontare sempre più spesso storie di successo dei professionisti italiani.

Stefano Mascioni

Torna all'inizio