Arriva il Bonus Vacanze dal 1 luglio

Il decreto Rilancio del 13 maggio ha inserito un’opportunità interessante per favorire e stimolare i soggiorni delle famiglie italiane nelle strutture ricettive del nostro paese: si tratta del Bonus Vacanze e potrà essere
speso presso Alberghi, Agriturismo e B&B in tutta Italia.
Sarà disponibile dal 1° luglio tramite la nuova App dei servizi pubblici “io.italia.it“. Per ottenerlo è necessaria la Spid, l’identità digitale per l’accesso ai servizi della Pubblica amministrazione, o la carta d’identità elettronica

I requisiti necessari per ottenere il bonus vacanze sono i seguenti:

  • avere un ISEE inferiore ai 40 000€;
  • effettuare una vacanze in Italia dal 1 Luglio al 31 Dicembre di minimo 3 notti;
  • la vacanza per la quale si vuole richiedere il bonus deve essere sostenute in un’unica soluzione presso una sola struttura ricettiva.

Non si potrà beneficiarne se:

  • si prenota un appartamento o soggiorno presso una struttura ricettiva tramite un portale online (come per esempio Booking o Airbnb, ecc), diverso da agenzia o Tour operator.

L’importo del bonus varia a seconda del numero dei componenti della famiglia:

  • 150€ per una sola persona
  • 300€ per le coppie
  • 500€ per nuclei famigliari composti da almeno tre persone

Non sono previste cifre maggiori se il numero di figli è più di uno: l’importo massimo del bonus è infatti 500€ totali. Inoltre il bonus può essere richiesto da un solo componente per nucleo famigliare al quale va intestata anche la fattura per il servizio usufruito.

Altra cosa molto importante è il fatto che il bonus viene applicato in un modo distinto: l’80% della cifra (quindi 150-300 o 500 € a seconda del nucleo famigliare) viene offerto sotto forma di sconto sul pagamento del servizio turistico direttamente in struttura, mentre il restante 20% andrà a detrazione d’imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Per richiedere l’agevolazione occorre installare “IO”, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile da PagoPA. È necessario avere un Isee in corso di validità al di sotto dei 40.000 euro. L’app, alla quale si accede mediante l’identità digitale Spid o la carta d’identità elettronica, fornirà un codice univoco e un QR-code da utilizzate per spendere il bonus. L’app indicherà, oltre all’importo dello sconto e quello del credito d’imposta, l’elenco di tutti i componenti del nucleo familiare e il periodo entro cui è possibile utilizzarlo. Al momento del pagamento dell’importo dovuto, il componente del nucleo familiare che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il codice univoco generato dall’app IO o esibire il relativo QR-code. In questo modo avrà diritto allo sconto previsto in relazione all’importo del bonus.

E per l’albergatore?

Il fornitore, invece, recupera lo sconto effettuato sotto forma di credito d’imposta che potrà essere utilizzato, a partire dal giorno lavorativo successivo alla conferma dello sconto, in compensazione nel modello F24 senza limiti di importo oppure potrà essere ceduto a terzi, anche diversi dai propri fornitori, compresi gli istituti di credito e gli intermediari finanziari. La cessione dovrà essere comunicata all’Agenzia attraverso una procedura web dedicata, accedendo alla propria area riservata del sito delle Entrate.

Per informazioni più dettagliati e per scaricare una guida completa direttamente dal sito del ministero potete cliccare qui in basso.

Lascia un commento

Back to Top